Tu sei qui: Home Archivio Sentenze commentate Sentenza della Corte Giustizia 11 giugno 2009
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Cerca

Eulabour -portale di diritto del lavoro comunitario

Sentenza della Corte Giustizia 11 giugno 2009

E-mail Stampa PDF

Sentenza della Corte (seconda sezione)
11 giugno 2009

 

Premessa.

La materia del trasferimento dell’impresa in crisi è estremamente complessa.

Negli ultimi vent’anni si registrano un intervento del legislatore nazionale (il comma 5 dell’art. 47 della legge n. 428/1990), un intervento del legislatore comunitario (l’art. 4bis della direttiva 98/50 riprodotto, senza alcuna modifica, nell’art. 5, comma 3, della direttiva 2001/23), due fondamentali sentenze della Corte di giustizia (la sentenza Spano e la sentenza, in commento, Commissione delle Comunità europee contro Repubblica italiana) ed una serie di sentenze della Suprema Corte (sentenze 12 maggio 1999, n. 4724 e 21 marzo 2001 n. 4073[1]) che, in una sorta di dialogo a distanza con la Corte di giustizia[2], hanno preso posizione, in modo – peraltro – non omogeneo, su alcuni degli snodi più problematici della materia.

Le questioni ermeneutiche sollevate dallo stratificarsi delle normative sono molteplici[3].

In questa sede, peraltro, verrà esaminato solo il problema degli effetti della sentenza della Corte di giustizia dell’11 giugno 2009 C- 561/07 sull’ordinamento interno.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 08 Settembre 2009 09:00 )  

Utenti Online

0 utenti e 17 ospiti online